NomentanoToday

Castro Pretorio, in via Goito 35 apre uno sportello antiviolenza

Lo sportello inaugurato dal Municipio II in collaborazione con la cooperativa sociale "Be Free" e con l'associazione SBS. Sarà aperto il martedì e il giovedì dalle 9 alle 19

Nel secondo municipio apre uno sportello contro la violenza di genere. Avrà sede in via Goito 35, in collaborazione con la  cooperativa sociale “Be Free” e con l’associazione SBS per il Sociale onlus. Lo sportello sarà aperto due giorni alla settimana, martedì e giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 19.00. durante questo orario due operatrici offriranno un servizio di accoglienza specializzato, anche telefonico, e garantiranno un servizio di consulenza psicosociale con l’intento di creare una relazione di fiducia tra la donna e lo sportello. Nelle stesse giornate dalle ore 16.00 alle ore 18.00 saranno garantititi da SBS per il Sociale onlus, servizi di consulenza legale, da parte di avvocate esperte nella materia.

FINANZIAMENTO REGIONALE - Come comunica il municipio “il progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del bando 'Bene in Comune',  iniziativa rivolta agli Enti locali affinché investano in cooperazione con organismi del Terzo settore, su un modello di welfare partecipativo e di innovazione sociale. Un obiettivo di rilevanza sociale che intende rispondere ai bisogni delle persone più fragili e mettere al centro l’autonomia della persona”.

IL PROGETTO PILOTACome spiega il Municipio, insieme ad alcune associazioni del privato sociale, è stato “elaborato un progetto pilota denominato 'Piano Municipale Antiviolenza', che prevede l’istituzione di uno sportello di sostegno psicosociale per donne e minori che subiscono violenza”. Un intervento “realizzato di concerto con le strutture e gli enti presenti sul territorio del Municipio, i presidi delle ASL, i consultori e gli ospedali, le scuole e le Università, le Forze dell’Ordine, la Procura della Repubblica ed il Tribunale di Roma, i servizi sociali, i centri per l’impiego e le associazioni”. Commenta il municipio: “Lo sportello è dunque il frutto di un preziosa sinergia tra enti locali e privato sociale al fine non solo di sostenere le vittime nel percorso di fuoriuscita-uscita dalla violenza ma di stimolare la diffusione di buone pratiche attraverso un percorso di rete tra il municipio e le associazioni radicate sul territorio”.

IL PRESIDENTE - “Ringrazio sentitamente la Regione Lazio” dichiara il presidente Giuseppe Gerace “per aver consentito l’apertura dello Sportello che vuole rappresentare un aiuto concreto alle vittime della violenza nel faticoso processo di riacquisizione della propria identità ed autonomia”.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento