NomentanoToday

Dopo sei anni riapre Villa Massimo: il Nomentano scaccia lo spettro del giardino deserto

La storica pineta nel cuore del Municipio II torna ai cittadini: arrivano panchine, alberi e fiori. Raggi: "Risultato raggiunto grazie a lavoro di squadra"

Nonostante la pioggia battente è festa grande al Nomentano dove, dopo sei anni di cancelli chiusi e catene, ha riaperto il giardino di Villa Massimo

Dopo sei anni riapre Villa Massimo

Ci sono voluti infatti ben "settantacinque mesi", così li quantificano i volontari del Comitato per la riapertura di Villa Massimo, affinchè la storica pineta del Municipio II tornasse nella disponibilità dei cittadini. Nel mezzo proteste, assemblee e una lunga battaglia legale per dirimere la controversia giudiziaria tra i cittadini e i gestori del punto verde ristoro 'Casina dei pini' conclusasi con una sentenza del Consiglio di Stato.  

Una vicenda che affondava le sue radici in una concessione rilasciata nel 2001 e che ha costretto l'intero quartiere, per sei anni rimasto orfano del suo prestigioso e storico giardino, ad un'attesa estenuante.

Dietro i cancelli serrati i segni della cementificazione e delle ruspe accanite sul verde: un deserto di polvere e abbandono. 

Il giardino di Villa Massimo torna al quartiere

Tutto alle spalle: il Nomentano ha infatti ritrovato Villa Massimo. Dopo il superamento dei vincoli amministrativi che ne ostacolavano l'apertura e mesi di lavoro in sinergia tra Municipio e Comune, con pure l'impegno delle associazioni, oggi per la pineta a due passi da Piazza Bologna è arrivato l'agognato taglio del nastro. A salutarlo, nonostante il maltempo, una vera e propria festa di quartiere con decine di residenti accorsi nel parco e i bambini delle scuole limitrofe a lanciare in aria palloncini colorati. 

La Sindaca Raggi a Villa Massimo: "Lavoro di squadra per riapertura"

"E' un onore essere qui. Questo è un risultato ottenuto grazie alla sinergia tra i vari livelli del Comune e i cittadini che non hanno mai smesso di pungolarci. Ci eravamo impegnati per riaprirlo e ci siamo riusciti con un lavoro di squadra: la dimostrazione che quando si lavora tutti insieme i risultati arrivano" - ha detto la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, invitando i bambini a godere e avere cura del parco. 

La minisindaca Del Bello: "Utilizzeremo parco per iniziative"

"Questa è una giornata speciale per il quartiere Nomentano-Italia. Dopo sei anni di chiusura per cause dovute a problemi amministrativi, ricorsi e irregolarità riapre questo spazio. È un momento gioioso per tutti noi. Utilizzeremo questo parco per tante iniziative per i bambini e gli anziani, pianteremo ancora altri alberi e metteremo nuovi giochi. Se necessario anche nuove panchine" - la promessa della presidente del Municipio II, Francesca Del Bello

Rinasce Villa Massimo: era chiusa da sei anni

Negli oltre 7mila metri quadri di Villa Massimo sono arrivate nuove panchine e diversi alberi appena piantati tra cui lecci, tigli, pini, sughere, cipressi e alberi di Giuda. Sono stati inoltre effettuati lavori di riqualificazione con la messa in sicurezza delle alberature già presenti e il ripristino del sistema di irrigazione per l'innaffiamento sia del prato centrale che di quello laterale.

In occasione della riapertura è stato anche piantato un albero "che - ha detto Daniele Diaco, presidente della commissione capitolina Ambiente - simboleggia la rinascita di Villa Massimo". 

"Questo è un parco importante che oggi torna a disposizione dei cittadini: un gioiello - ha aggiunto - con tanto di giochi inclusivi, centrale per il territorio che diventerà sempre più bello”. 

La battaglia dei cittadini: "Emozionati per vittoria"

Emozionati i cittadini che per anni si sono battuti per la riapertura di Villa Massimo. 

“Siamo stati i primi a fermare le ruspe che stavano sfregiando la nostra pineta. Abbiamo dato battaglia contro gli abusi trovando un vincolo sparito. Poi abbiamo vinto tutte le cause messe in atto: la pineta oggi torna ai cittadini ed è un'emozione grandissima" - ha commentato Marina Casali del Comitato per la difesa della pineta di Villa Massimo

Al Nomentano le catene che per tanto tempo, troppo, hanno sottratto quel gioiello al territorio sono state spezzate. "Finalmente" - tirano un sospiro di sollievo dal quartiere Italia. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento