NomentanoToday

Villa Torlonia, 29 palme da abbattere: colpite dal punteruolo rosso

A dare il via libera il dipartimento Ambiente

Villa Torlonia potrebbe cambiare volto. Il dipartimento Ambiente capitolino giovedì scorso ha dato il via libera all'abbattimento di 29 palme delle Canarie. Gli alberi sono ormai compromessi dalla presenza del parassita Punteruolo Rosso responsabile di altre morie di palme nel passato, sia a Villa Torlonia sia in altri parchi della capitale. 

Le piante che verranno abbattute si trovano proprio all'ingresso di via Nomentana che presto modificherà il suo aspetto. Sette si trovano nell'aiuola destra, quindici nelle aiuole centrali e altre quattro in quella a sinistra. Altre 69 palme che si trovano nel parco della villa verranno potate e sottoposte ad un trattamento preventivo nel speranza che il Punteruolo non si diffonda ulteriormente.

"La decisione ci è stata comunicata nei giorni scorsi" conferma l'assessore all'Ambiente del II municipio, Rino Fabiano. "Abbiamo chiesto copia della relazione tecnica per ottenere informazioni in merito alla loro risostituzione ma non abbiamo ricevuto risposta". 

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

Torna su
RomaToday è in caricamento