NomentanoToday

Villa Mercede, dopo il crollo nulla: muro ancora in pezzi, intorno bus deviati e viabilità precaria

Il crollo nel dicembre del 2018, dopo i lavori di consolidamento del costone ad opera del Municipio II nessun intervento dal Comune. L'assessore Fabiano: "Gravissima situazione di inerzia"

Il muro crollato a metà dicembre dui due anni fa, i lavori di ripristino del muraglione di via dei Marrucini promessi dal Comune "entro la fine del 2019" e mai iniziati: così Villa Mercede resta ostaggio di tempi lungi e inerzia. In parte transennata e inutilizzabile. 

Il crollo di Villa Mercede a dicembre 2018

Proprio come via dei Marrucini, l'arteria di San Lorenzo interessata dal crollo del costone. Era infatti la notte tra il 15 e 16 dicembre 2018 quando un boato squarciò il vociare della movida del sabato sera: a venire giù parte del muro di Villa Mercede con le macerie a colpire le auto in sosta e occupare gran parte del marciapiede. 

Via dei Marrucini chiusa

Transenne e strada chiusa. Necessari i lavori di consolidamento. Ad intervenire, con somma urgenza, il Municipio II che li ha realizzato una barriera di new jersey in cemento armato sormontata da una rete keller per consentire almeno la parziale riapertura al transito della strada. Costo dell'intervento 40mila euro circa

Crollo Villa Mercede: 20 mesi di "nulla"

Da li però non si è mosso più nulla: Villa Mercede è rimasta ferma a quasi due anni fa. "Ormai siamo arrivati al ventesimo mese dal crollo del muro di cinta di Villa Mercede. Oltre al nulla fare ad opera delle istituzioni chiamate ad intervenire, riscontriamo l'inaudito silenzio sulle nostre richieste ad intervenire da parte di Sovrintendenza capitolina e dipartimenti di Roma Capitale. Oltre alla presa in giro dei cittadini, queste 'autorevoli' istituzioni ci hanno fatto spendere 40mila euro dei soldi municipali per perimetrare la strada e riaprirla ad una carreggiata. Un fatto che risulta odioso alla luce dell'inerzia manifestata da questi signori" - denuncia l'assessore all'Ambiente, Verde e Sport del II Municipio di Roma, Rino Fabiano.

Come se non bastasse i Rangers, responsabili di apertura, chiusura e manutenzione, e la Biblioteca comunale all'interno sembrano non trovare un accordo sull'orario di chiusura della villa, "che di fatto non permette alla biblioteca di svolgere il suo lavoro regolarmente". 

San Lorenzo: in via dei Marrucini bus deviati

Restano poi autobus deviati e circolazione precaria. Quattro le linee con percorso cambiato: 492, C2, C3 e N3destra (ex N10).

Le linee 492 e C3 (la C3 è attiva solo al sabato e nei festivi), solo in direzione della stazione Tiburtina, da via dei Ramni deviano in via dei Liburni, piazzale Aldo Moro, via delle Scienze, viale dell'Università, viale Regina Elena, piazzale del Verano e via Tiburtina; la C2 (attiva solo al sabato e nei festivi) direzione cimitero Flaminio, giunta in viale Castro Pretorio prosegue su viale dell'Università, viale Regina Elena, piazzale del Verano e via Tiburtina; la notturna N3d, proveniente da piazzale Ostiense, da via Tiburtina altezza piazzale del Verano prosegue in via dei Reti e viale dello Scalo San Lorenzo.

Villa Mercede crollata: "Inerzia ha preso il sopravvento"

"Ogni mio tentativo di mediare, di fare da ponte non è servito a nulla: Dipartimento Cultura assente, neanche i ponti servono più. Ormai l'arroganza dell'inerzia ha preso il sopravvento". A Villa Mercede, denuncia Fabiano, assistiamo a "una gravissima situazione di stallo e immobilismo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento