NomentanoToday

San Lorenzo, Forza Nuova annuncia sit-in per sabato. Anpi: "E' il giorno del silenzio elettorale"

L'appuntamento, secondo quanto diffuso dal partito neofascista, è per sabato 25 maggio

Forza Nuova ci riprova. Dopo la mobilitazione antifascista alla Sapienza, che ha di fatto impedito all’organizzazione neofascista di protestare per la presenza nell’ateneo di Mimmo Lucano, il partito di Roberto Fiore lancia un nuovo appuntamento. Sempre nel quartiere di San Lorenzo, questa volta cavalcando la tragedia della morte di Desirée Mariottini, la sedicenne trovata morta nell’ottobre scorso in alcuni immobili fatiscenti e abbandonati da anni di via dei Lucani, spesso usati per lo spaccio e il consumo di droga.

L’appuntamento è per sabato 25 maggio, a meno di 24 ore dall’apertura delle urne per le elezioni europee dove la stessa Forza Nuova è candidata. La pagina Facebook dell'organizzazione non indica né l’ora, né il luogo preciso del presidio e nel pomeriggio del 21 marzo, secondo quanto appreso da Romatoday, non è ancora stata avanzata alcuna richiesta di autorizzazione ufficiale alla Qustura. Su Facebook è comparsa solo una fotografia con il cancello che ancora oggi chiude l’area abbandonata dove è stata ritrovata Desirée, e la scritta “Roma non dimentica”. 

La notizia del presidio di Forza Nuova è stata diramata nel pomeriggio di oggi e le realtà cittadine e sociali di San Lorenzo, dove è forte la componente antifascista, non hanno ancora annunciato contromanifestazioni. Il nuovo presidio della formazione di estrema destra arriva a poco più di una settimana dalle manifestazioni alla Sapienza il 13 maggio scorso, in concomitanza con la presenza del sindaco 'sospeso' di Riace, Mimmo Lucano, a un’iniziativa all’interno dell’università. In quell’occasione Forza Nuova aveva annunciato un presidio a piazzale Aldo Moro, che non è stato autorizzato dalla Questura. Nella stessa giornata, lo spazio antistante la Sapienza si è riempito di migliaia di studenti e attivisti della Capitale che hanno sfilato all’interno della cittadella universitaria in solidarietà a Lucano. 

L'Anpi di Roma chiede alle autorità competenti di vietare la manifestazione: "L’organizzazione neofascista Forza Nuova intende manifestare sabato 25 maggio, giorno del silenzio elettorale", scrive in una nota il presidente dell'Anpi provinciale di Roma Fabrizio De Sanctis. "La legge deve essere rispettata e fatta rispettare anzitutto da chi è istituzionalmente preposto a garantire il rispetto delle operazioni di voto, ovvero dal ministro dell’Interno. Trattasi infatti di palese, premeditata e provocatoria violazione della legge elettorale, che prescrive la pausa di riflessione per tutelare la libertà di voto da pressioni che possano in qualunque modo condizionare l’elettore fin dentro alla cabina elettorale. Gravi motivi di ordine pubblico impongono inoltre l’imposizione del divieto alla formazione detta, che si richiama direttamente alla passata dittatura fascista violando la Costituzione della Repubblica e le leggi Scelba e Mancino, che vietano la ricostituzione in qualunque forma del partito fascista e puniscono l’apologia del fascismo e del razzismo". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento