NomentanoToday

Scampati i sigilli all'ex Cinema Palazzo: 5 indagati tra cui la Guzzanti

E' passata questa mattina la polizia giudiziaria pronta al sequestro preventivo dei locali di piazza Sanniti. Gli occupanti però si sono opposti pacificamente. A breve un assemblea pubblica

Una giornata, come si dice, “partita male” per gli occupanti dell'ex cinema Palazzo che questa mattina si sono svegliati con una brutta sorpresa. “A che ora sono arrivati?”, “non lo so, stamattina verso le 10 credo”, “ma che è successo di preciso?”, “sono venuti a mettere i sigilli”. C'è confusione fuori dallo stabile occupato di piazza dei Sanniti dove la polizia giudiziaria ha tentato invano di eseguire il sequestro preventivo richiesto dalla Procura. Tentativo vano vista l'opposizione pacifica degli occupanti che fin da subito hanno detto e ribadito: "Noi di qua non ce ne andiamo".  Accanto all'ordine di sequestro la Procura ha iscritto agli atti cinque indagati per invasione di terreno, tra cui Sabina Guzzanti e il consigliere comunale Andrea Alzetta.  La controversia, lo ricordiamo, riguarda la società Camene, che ha firmato un contratto di locazione con i proprietari del locale volendolo trasformare in un casinò, e gli attivisti che ne difendono la destinazione d'uso “culturale”.  



Il 15 aprile scorso si sono stanziati nella sala Arrigoni e non si sono più mossi. Il 4 luglio hanno detto la loro alla conferenza stampa della Camene Spa sostenuti da una combattiva Sabina Guzzanti che, in un acceso botta e risposta con Daniele Capezzone sostenitore del progetto Camene, ha tenuto decisamente alte le ragioni degli occupanti. Oggi sono passati 8 mesi e loro, i “paladini” della cultura, sono ancora lì. La domanda è: per quanto?

A qualche ora dalla visita dell'ufficiale giudiziario l'atmosfera è più che tranquilla. Niente allarmismi, sono in pochi ad avere paura. Voci di corridoio dicono che “la prossima tappa potrebbe essere uno sgombero forzato se non va in porto l'accordo”. Già perché a quanto dichiarato dalla stessa Sabina Guzzanti, che si è appellata su Twitter al popolo della rete, sarebbe in corso una trattativa con il gip per affidare l'Ex Cinema Palazzo a un terzo soggetto, “magari la Provincia o il Comune”.  Nel frattempo che le voci corrono gli occupanti si organizzano. Prossimo appuntamento? Assemblea pubblica nella Sala Arrigoni questo pomeriggio alle 17.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

Torna su
RomaToday è in caricamento